Codice deontologico

Consiglio Nazionale Geometri presso Ministero della Giustizia – Codice di deontologia professionale dei geometri

Le norme deontologiche sono preordinate al fine di assicurare l’esercizio della professione secondo canoni di correttezza, decoro e dignità, garantendo altresì che il comportamento non pregiudichi gli interessi superiori della collettività, ma favorisca lo sviluppo della società.

Il codice si compone di precetti particolari che integrano i principi generali propri dell’ordinamento professionale, che attribuiscono ai Consigli dei Collegi il compito di assicurarne il pieno rispetto attraverso l’esercizio del potere disciplinare nei confronti degli iscritti all’Albo.

Il codice deontologico nazionale rappresenta il quadro unitario di riferimento per l’intera Categoria.

Indice analitico

  • Introduzione
  • Titolo I – Dei principi generali
    • – Sezione I · Ambito
    • – Sezione II Della prestazione d’opera intellettuale
  • Titolo II – Della condotta
    • – Sezione I · Dei valori sociali
    • – Sezione II · Della sleale concorrenza
    • – Sezione III· Della pubblicità
    • – Sezione IV . Rapporti con i colleghi
    • – Sezione V · Rapporti con il consiglio
    • – Sezione VI . Rapporti con i praticanti
  • Titolo III – Della prestazione
    • – Sezione I · Dell’incarico
    • – Sezione II · Dello svolgimento e formazione continua
    • – Sezione III, Della segretezza
    • – Sezione IV . Dei rapporti esterni
    • – Sezione V – Dei rapporti con i committenti
  • Titolo IV – Sanzioni disciplinari
  • Titolo V – Disposizioni finali
error: Content is protected !!