26/02/2018
Circolare num 16/18
Protocollo num. 1324/18
Oggetto: Agenzia delle Entrate - chiarimenti modalità operative

Si rende noto agli Iscritti l’esito degli incontri svoltisi con i Dirigenti della sezione Territorio, richiesto dal Collegio a seguito delle numerose segnalazioni pervenute in relazione alle criticità riscontrate in sede di presentazione delle pratiche catastali presso l’Agenzia delle Entrate di Torino.

L’incontro è stato occasione per trattare i seguenti temi:

  1. Sanzioni legate alla denuncia dei fabbricati che hanno perso i requisiti di ruralità
  2. Problematiche legate all’erogazione dei servizi in front-office
  3. Rilascio copie planimetrie a seguito di accesso agli atti

Si chiariscono, di seguito, le modalità operative che saranno adottate in relazione alle problematiche evidenziate dal Collegio:

  1. In tutti i casi in cui si siano persi i requisiti di ruralità entro il 31/12/2012 non sarà dovuta alcuna sanzione; nel caso in cui si sia ricevuta la notifica di irrogazione delle sanzioni, sarà possibile chiederne l’annullamento DICHIARANDO la perdita dei requisiti di ruralità antecedentemente al 31/12/2012 presentando idonea istanza di AUTOTUTELA ai sensi del Dm. 37/97 allegando la ricevuta dell’accatastamento se già effettuato (nel caso in cui non fosse ancora stato predisposto l’accatastamento sarà ugualmente possibile presentare l’istanza di Autotutela); tale istanza potrà essere presentata anche dopo il sessantesimo giorno dal ricevimento della notifica della sanzione.
  2. Al fine di cercare di ridurre i tempi di attesa per l’erogazione dei servizi front-office, in particolare quelli legati alla presentazione delle domande di voltura, si è concordato, in via sperimentale, di eliminare la distinzione tra servizi ai privati cittadini e quelli all’utenza professionale, ciò al fine di evitare la quotidiana chiusura del servizio esclusivamente all’utenza professionale già nelle prime ore del mattino

Questa nuova modalità di erogazione del servizio front-office mantiene invariata la facoltà, per ogni utente, di usufruire di 5 servizi (visure/planimetrie/volture...) se pagati con bancomat; i servizi sono ridotti a 3 se pagati con F24 e ad uno solo se pagato con marca servizi.

  1. Si conferma che l’Agenzia delle Entrate, su richiesta della proprietà o suo delegato, rilascia copia conforme anche di quelle planimetrie che presentino annotazioni o segni non presenti in origine, ma attualmente correttamente conservate presso l’archivio cartaceo dell’Agenzia delle Entrate

Si segnala ancora che è stata recentemente implementata dalla Sogei una funzione che permette di riassegnare la pratica Docfa al tecnico dell’Agenzia delle Entrate che l’avesse già precedentemente esaminata e rifiutata.    

Si precisa, infine, che la nuova modalità di erogazione del servizio front-office prevederà, in caso di eccessiva affluenza di utenti, la temporanea sospensione dell’erogazione dei numeri che regolano l’attesa per tutta l’utenza, sia privata che professionale. L’erogazione di tali numeri potrà essere riattivata durante la mattinata in caso di smaltimento della coda prima delle ore 13,00. Il nuovo sistema di erogazione del servizio verrà monitorato e sarà testato per un breve periodo, rimodulandolo se necessario. 

 Cordiali Saluti

Il Segretario                             Il Presidente

Geom. Daniele Brunengo          Geom. Ilario Tesio

 

 

 

 
var1: var2: var3: var4: var5: var6: